Fantastico, succulento panino GIFT

PaninoIntegrale-e1473840796747.jpg

Anche il panino può essere GIFT, certo!

Basta non demonizzarlo, ma “ripensarlo”. Partendo dalla qualità del pane, perchè sia il degno supporto di un ricco ripieno che può spaziare dai classici salumi fino al salmone, da formaggi teneri fino alla cotoletta, dall’omelette fino alla polpa di granchio. Insomma dal classico al futuribile, senza dimenticare di affiancare un adeguato apporto verde per arricchirlo di vitamine e fibre.

Costruiamolo insieme:

  • Base: il sano pane integrale, meglio se ricco di semi, che ne aumenta ricchezza in fibre e proteine
  • Ripieno proteico: formaggi freschi (attenzione che sulle etichette compaiano solo latte, caglio e sale come ingredienti!), salumi di qualità (prosciutto senza conservanti), carpaccio di salmone, fette di tacchino alla piastra, hamburger di soia, tonno o tofu. Stupende le uova sode o in frittata. Ma anche il pollo della cena precedente, con aggiunta di verdure fresche che lo ammorbidiscano.Via libera alla fantasia!
  • Arricchimento fresco: lattuga, pomodoro, cipolla di Tropea, fettine di cetriolo, strisce di finocchio o carota, gambi teneri del sedano, spinaci crudi o cotti, radicchio, rucola (ma attenzione ai residui tra i denti 🙂 )
  • Condimenti: solo se richiesti da ingredienti un po’ asciutti. I miei preferiti sono olio extravergine o un filo di maionese, basilico, origano, fettine di limone.
    Per panini deluxe: salsa di funghi, crema di carciofi o tartufo, verificando che siano con olio evo.
  • Proporzioni: non deve prevalere il pane, ma il ripieno ricco e gustoso. Il perfetto panino GIFT ha due sottili fette di buon pane nero, e un ricco contenuto. Proprio l’inverso del panino “classico” in cui il pane bianco fa la parte del leone, con in mezzo un’esile fettina di “qualcosa”.

——————-

Esempi da leccarsi le dita:

Panino di mare
Per l’amante del mare, il panino ideale contiene del salmone affumicato adagiato su un velo di burro, fresche foglie di lattuga e due gocce di aceto balsamico. Si associa ad una verdura fresca, come un gambo di sedano bianco o del croccante finocchio.

Panino di bosco montano
Per l’odore di ombra e bagnato, scegliamo speck stagionato, porcini e foglie di radicchio: sapori adatti ad un panino di forte personalità.

Panino della Regina
Attingendo al roast-beef preparato il giorno prima, possiamo preparare un “sandwich” molto inglese, arricchendo bene con cetriolini o carciofini, ed un velo di maionese.

Panino goloso
E chi ha detto che il panino del pranzo non possa essere dolce? Proviamo a metterci ricotta o altro formaggio tenero, come robiola o caprino, noci ed un filo di miele. Una bella mela o altro frutto, ed è servito un piccolo pranzo perfetto secondo i consigli GIFT.

——————-

E da bere?
In questi “pasti blitz” ciò che beviamo assume un’importanza ancora maggiore del solito, se non vogliamo trovarci appesantiti e sonnolenti.

NO: gli alcolici, oltre ad apportare un certo numero di calorie “vuote”, affaticano notevolmente il fegato, chiamandolo allo smaltimento delle sostanze tossiche ingerite. Ne risentono quindi la qualità complessiva del pasto ed i tempi di digestione

NO: No assoluto alle bibite zuccherate (tè compreso) ed ai loro bellissimi colori presi direttamente dall’arcobaleno. Come un coro di sirene ammaliatrici, la pubblicità ce le propaganda di continuo come pratiche, alla moda, frizzanti. E probabilmente, sotto questo aspetto, rispondono alle aspettative, ma di certo non hanno niente di naturale, né tanto meno salutare. Ancora una volta la composizione delle etichette parla per loro: acqua, zucchero (magari di vario tipo per confondere le idee), coloranti per renderle attraenti allo sguardo, aromatizzanti secondo fantasia.

SI: molto meglio l’acqua, liscia o gasata, un succo non zuccherato o, meglio ancora, una spremuta di agrumi. In alternativa, si può scegliere birra leggera o buon vino(in quantità moderate, ma comunque meglio di no a pranzo) o tè non zuccherato, come si serve abitualmente in molte cucine di ispirazione orientale.

Tutto chiaro? Bravi, abbiamo appena imparato a fare uno stupendo panino GIFT!


Leave a Reply

Your email address will not be published.