Il metodo Gift ed i suoi benefici

Il metodo Gift ed i suoi benefici

Un “metodo”, appunto, non una dieta a tempo.
Perché dopo regimi (ed il termine non è causale) ipocalorici, iperproteici, monocibo, a controllo calorico, di esclusione, di alternanza o di pasti pre-confezionati, è ora il momento di investire qualcosa, cioè tempo ed attenzione, per capire come prenderci cura di noi.
Ed ecco, allora che GIFT ti propone un passo di consapevolezza, di attenzione alla qualità dei cibi, di eliminazione delle sostanze che ci falsano la fame reale, ci infiammano ed abbattono il metabolismo.

dietaGiftEssendo una dieta di “Segnale”, utilizzeremo tutti gli stimoli più potenti sul funzionamento della nostra macchina organica.
L’obiettivo è avere, sotto la carrozzeria, un motore che faccia dell’efficienza il proprio punto di forza:
E sarà:
– efficienza dei consumi —> dimagrimento, erosione del grasso in eccesso, protezione della massa magra
– efficienza energetica –> prestazioni sportive, corretta muscolatura, energia per la vita quotidiana
– efficienza immunitaria –> controllo delle situazioni infiammatorie, miglior rapporto con il cibo
– efficienza ormonale –> equilibrio glicemico e di tutti gli assi metabolici

Tutta la potenza di un nome

gradualita

Gift ha i suoi pilastri ben chiari. Ma non è obbligatorio un “tutto e subito”: possiamo partire dagli errori più macroscopici ed iniziare a correggere quelli. Poi, via via, aggiungere sempre nuovi elementi di personalizzazione della dieta e perfezionarla sempre più, fino a diventare un Gifter completo.

Un esempio?
Se salti la colazione, e aggiungi zucchero ad ogni piè sospinto, sarà bene che tu corregga questi due aspetti, prima di preoccuparti di usare il basilico BIO nella caprese.

individualita

Chiaro, ognuno di noi ha i propri gusti. E le proprie esigenze nutrizionali. E magari dei cibi che, personalmente, non ci fanno bene. Queste diverse caratteristiche porteranno a cucire una Gift tagliata su misura per la persona, anche tenendo conto delle esigenze comunitarie della famiglia

flessibilita

Lontani dall’ortoressia! Essere un bravo gifter vuol dire, ad esempio, imparare a fare la spesa scegliendo i cibi in base alla loro qualità, stagionalità, componenti nutrizionali, ecc.
Ma se poi ti capita di uscire per la pizza con gli amici, o mangi al bar, o vai in vacanza, o tuo figlio mangia in mensa… probabilmente non ci sarà il pane integrale.

E… pazienza!
Senza patemi, ci adattiamo alla situazione contingente. Non serve l’estremismo, dunque: il cibo può, e deve, rimanere un elemento di piacere e di socialità, in famiglia, con gli amici e colleghi.

Flessibili come giunchi, che, appena possibile, tornano sulla retta via.

tono

Quasi nessuna, tra le “diete” in circolazione, pone l’accento sull’importanza di una corretta massa magra. Anzi, sotto sotto, qualcuna la osteggia, perché, ovviamente… il muscolo PESA. E non poco!

Quindi, le dietine che fanno della misurazione dei chili il loro unico chiodo fisso, vedranno con fastidio e anzi con rifiuto, la massa muscolare che è così preziosa, invece, per tutti noi, che rischiamo di trasformarci in animali da ufficio, senza tono muscolare e senza una postura fiera.

Ben venga, invece, uno sport, o hobby o gioco che ci mettano in moto e stimolino una buona quantità di massa muscolare (che è quella metabolicamente attiva!). Saremo più attivi, dinamici, con maggior capacità di spingere bene sui consumi. E sarà la più potente arma anti-aging contro lo scorrere del tempo.



Qquesto sito si chiama “COSTRUIRE IL BENESSERE” per avere un approccio positivo, attivo e reattivo al mondo che ci circonda. Spesso ci troviamo imprigionati in cicli faticosi: dimagrire, ingrassare, vivere da sedentari, essere sopraffatti dai sensi di colpa quando non riusciamo ad esercitare “il controllo“ su noi stessi.
Le linee della moderna nutrizione si muovono in direzioni bellissime ed insperate. Iniziamo a camminare, un passo alla volta.